Otoplastica

Chirurgia Plastica Estetica

OTOPLASTICA

Specifiche intervento

TABELLARIO

DURATA: 60 minuti

ANESTESIA: locale

DEGENZA: Day Hospital

RECUPERO: 2-4 settimane

COSTO*: 1-2000€

*La variabilità dei costi è in base alle cliniche, al regime di ricovero (day hospital o ricovero), ai materiali e alle diverse tecniche chirurgiche impiegate da caso a caso. I costi sono in linea con le due più importanti Società Nazionali di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica. (AICPE-SICPRE)
Sono disponibili finanziamenti per il costo dell’intervento.

POSSIBILITÀ DI FINANZIAMENTO DEGLI INTERVENTI CHIRURGICI.

infoline - Dott. Lorenzo Calì Cassi

Che cos’è e a cosa serve l’ OTOPLASTICA?

L’otoplastica è un intervento chirurgico teso a correggere inestetismi degli orecchi ricreando la piega a livello dell’ antelice e quindi ricollocando il padiglione auricolare più vicino alla testa. L’intervento di plastica alle orecchie può essere effettuata anche da un solo lato nel caso il difetto sia asimmetrico.
Questo intervento si rende necessario quando l’assenza della piega a livello dell’antelice fa sì che il padiglione auricolare abbia un aspetto troppo tondo e sia posizionato troppo esternamente rispetto alla testa, rendendolo prominente e antiestetico.

Per chi è indicato l’ OTOPLASTICA?

L’otoplastica è indicata per la correzione delle orecchie a “sventola”, ovvero per ridare una forma e una posizione naturale al padiglione auricolare.

Come viene effettuato?

L’intervento di otoplastica viene effettuato in anestesia locale con eventuale sedazione. L’incisione è eseguita dietro al padiglione auricolare, così da essere ben nascosta. Può essere effettuata a partire dai 5 anni di età in modo che il piccolo paziente non abbia disagi psicologici.

Come sarà il decorso postoperatorio?

Il decorso postoperatorio è di circa 2 settimane, dopo le quali vengono rimossi i punti di sutura. È consigliabile l’utilizzo di una fascia elastica (tipo quella da tennis) per il primo mese dopo l’intervento per un buon consolidamento del risultato.

Quali sono le complicanze più frequenti?

Infezioni, sanguinamenti e ritardi di guarigione sono le complicanze più frequenti. Raramente possono formarsi dei cheloidi o delle cicatrici ipertrofiche. La recidiva è rara.

PRENOTA UNA VISITA

Per ulteriori approfondimenti puoi contattare il numero (+39) 329.2174765

Dott. Lorenzo Calì Cassi