Naso a patata

Rinoplastica, consigli utili per chi desidera rifarsi il naso

By: | Tags: , , | Comments: 0 | Gennaio 27th, 2019

Consigli utili per chi desidera rifarsi il naso

La rinoplastica è uno degli interventi di chirurgia plastica del volto maggiormente eseguiti in tutto il mondo. Cambiando l’aspetto del vostro naso, migliorandolo e correggendo i suoi difetti cambierà completamente la vostra espressione e il modo di vedervi allo specchio. Quando si parla di “rifarsi il naso” ci si riferisce principalmente a due tipi di intervento: la rinoplastica e la rinosettoplastica. Nel primo intervento si interviene principalmente rimodellando la piramide nasale e nel secondo si associa oltre all’aspetto estetico anche la componente funzionale correggendo la deviazione del setto nasale.

Prima regola: il naso perfetto non esiste

Prima di sottoporsi a questo delicato intervento è bene avere in mente che tipo di risultato si vorrebbe ottenere e quale si potrebbe accettare. Non esiste un naso perfetto in assoluto che si adatti su ogni volto ne è sempre possibile ottenere il naso come si immagina, bisogna studiare bene le condizioni di partenza. Per esempio pazienti che partono da nasi molto grossi e con la pelle molto spessa difficilmente potranno avere nasi molto piccoli e definiti o nasi storti post traumatici hanno l’elevata probabilità di non essere perfettamente dritti anche dopo l’intervento. Per valutare il vostro risultato ideale è utile effettuare delle foto in bianco e nero da valutare con il vostro chirurgo ed eventualmente mostrare delle foto di nasi perfetti che a voi piacerebbero. Il vostro chirurgo vi dirà quale potrà essere il risultato della vostra rinoplastica. State molto attenti alle simulazioni al computer perché queste non tengono conto delle variabili biologiche di guarigione e molto spesso vengono effettuate creando risultati per invogliarvi a fare l’intervento.

Scegliete un chirurgo estetico specialista

Affidatevi ad un serio chirurgo specialista in chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica. Per la legge italiana, purtroppo, possono esercitare la chirurgia estetica anche chirurghi non specialisti. Informatevi su come e dove verrà effettuato l’intervento chirurgico. Rifarsi il naso è un intervento di chirurgia estetica ma non per questo è scevro da rischi di carattere generale. Sottoporsi ad una rinoplastica in una struttura non idonea potrebbe comportare dei grossi rischi per la vostra salute. Considerate bene i tempi di recupero, per poter tornare ad una vita normale ci vogliono circa 2-4 settimane e per 6 mesi dovrete evitare assolutamente qualsiasi rischio di traumi al naso.

Preparatevi ad un nuovo volto

Non createvi false aspettative per il risultato e soprattutto pensate al motivo per cui vi rifarete il naso. Dopo una rinoplastica cambierà – spero decisamente in meglio! – il vostro sguardo, il vostro volto, dovete prepararvi a vedervi diversi. Nel caso dobbiate correggere anche la parte funzionale (deviazione del setto ed ipertrofia dei turbinati) effettuate tutte le indagini necessarie per un adeguata preparazione preoperatoria, tenete inoltre conto che alcuni disturbi della respirazione non dipendono esclusivamente dalla deviazione del setto ma anche dalla reattività delle mucose nasali. In alcuni casi anche dopo la settoplastica la respirazione potrebbe non essere non ottimale, valutate bene con il vostro chirurgo i possibili risultati.

Rinoplastica, consigli utili per chi desidera rifarsi il naso ultima modifica: 2019-01-27T00:30:22+00:00 da Dott. Lorenzo Calì Cassi

Leave a Reply